Impronta dentale ottico/digitale

Il rinnovamento tecnologico: Lo scanner intraorale per impronta ottica

L’impronta ottico-digitale dal dentista. Oggi possiamo evitare di fare le classiche impronte (i calchi della bocca) con le solite, fastidiose, paste. Grazie ad uno scanner intraorale 3D progress MHT portatile,   i nostri pazienti non temono più il fatidico momento in cui bisogna “prendere le impronte”. L’operazione si svolge eseguendo una scansione progressiva delle arcate dentarie nelle zone in particolare dove si svolge l’intervento protesico.

scanner 3dsoftware

Il risultato è un modello virtuale tridimensionale, che viene visualizzato sullo schermo e può essere controllato. Questo modello virtuale può poi essere trattato e gestito per inviarlo telematicamente in laboratorio specializzato dove con software appositi verrà utilizzato per modellazioni virtuali computerizzate dei più svariati presidi protesici a cui seguirà la stampa in 3d o la realizzazione per fresatura digitale.

Il nostro apparecchio utilizza la microscopia confocale laser (una tipologia particolare di microscopio basata sulla luce laser) per dare immagini di altissima precisione; è poco più grande di una telecamera intraorale e non provoca quindi fastidi ai pazienti.

Rispondiamo ad alcune domande che i nostri pazienti ci hanno fatto fino ad ora:

Domanda: Quanto tempo ci vuole per rilevare un’impronta digitale?
Risposta: Poco, mediamente bastano 8-10 minuti per rilevare sia l’arcata superiore che l’inferiore

Domanda: La tecnologia laser di questo apparecchio può arrecare danni?
Risposta: Assolutamente no. L’impronta può essere eseguita più volte senza alcun rischio per il paziente

Domanda: Quando faccio le impronte ho sempre il riflesso del vomito: con lo scanner cambia qualcosa?
Risposta: Sì, generalmente i pazienti con questo problema hanno un maggior confort con l’impronta ottico/digitale

Domanda: Le impronte prese con la tecnica digitale sono dettagliate?
Risposta: Sì, se l’operatore coniuga manualità ed esperienza . E’ infatti dimostrato che l’esperienza unita alla tecnologia influisca sul risultato finale delle immagini.

Oltre che essere una metodica d’avanguardia, è anche ecologica perché abbiamo ridotto la quantità di modelli in gesso che vanno periodicamente smaltiti. Grazie ad un back-up in cloud, le immagini restano salvate e protette per decine di anni!